Seleziona una pagina
In offerta!

Focus Izalco Max Record Eps

6.699,00 4.499,00

È un progetto “made in Germany”. I tecnici teutonici hanno puntato al drastico calo di peso per puntare a un telaio con un rapporto peso-rigidità eccellente. Un progetto ambizioso per arrivare alla “bici perfetta” per quanto possibile. Per capirsi, il telaio pesa mediamente 750 grammi (la nostra 54 addirittura 725 grammi), la forcella 295 grammi. Il passaggio fondamentale è stato l’analisi dei carichi al computer per calcolare le zone maggiormente sottoposte a “lavoro” e, di contro, quelle meno coinvolte. Questo calcolo ha consentito di agire sul lay up delle tubazioni anche in base alle taglie, riducendolo ove possibile. Il telaio piccolo sarà più leggero, quello grande più pesante.

La forcella è totalmente nuova, realizzata in pezzo unico, drop out compresi, foderi e pivot. La testa è completamente in carbonio, dimensionata, sulla quale si poggiano direttamente i cuscinetti. Anche per questo pezzo i tecnici hanno lavorato sul peso raggiungendo il lusinghiero traguardo di 295 grammi. Un valore eccezionale, praticamente imbattibile in caso si opti per un impianto frenante con dischi. Non per il peso dell’impianto in sé, ma, soprattutto, per le caratteristiche di sicurezza richieste per contrastare il tiro del rotore durante la frenata sul fodero sinistro.

Commento d’obbligo sul design, influenzato dalla “germanicità”. L’obiettivo peso ha guidato anche la mano dei designer che hanno optato per linee minimali e, come spesso accade, il principio “less is more” (meno è meglio) da sempre buoni frutti quando si parla di competizione. Inoltre, la riduzione delle masse, oltre alla leggerezza, ha portato anche un sensibile miglioramento aerodinamico. Più o meno lo stesso principio seguito da Peter Denk quando propose, circa due anni fa, l’evoluzione di Cannondale Super six. I dettagli: sul tubo sterzo è presente una venatura, ben visibile a occhio, che incrementa la resistenza a torsione dello sterzo e anche la resistenza in caso di impatto frontale. A proposito di test a fatica, ogni taglia di telaio viene testata in laboratorio a impatto dall’alto e frontale. Per quanto riguarda il movimento centrale la scelta è caduta sul Pf30 (Press fit 30), sistema che consente di abbassare ulterioremente il teso del telaio e di utilizzare, aspetto non secondario, anche componentistica leggera. Altro dettaglio importante e significativo è il cablaggio che passa all’esterno del telaio, scelta caldeggiata dai meccanici (dei team e non) che premia la praticità nella manutenzione, quotidiana e di lungo corso, in vece del puro aspetto estetico. Una scelta in controtendenza interessante che indica la volontà di creare un prodotto racing al 100%, con una identità propria e non necessariamente allineato alla massa dei prodotti sul mercato. Per i gruppi elettronici è stato sviluppato un telaio ad hoc che non presenta i rivetti passacavi. Altro dettaglio che la dice lunga sulla potenzialità e tecnicità del marchio Focus. Per chiudere, discorso stampi. L’Izalco max viene prodotto con una tecnologia che non lascia residuei all’interno del telaio (a vantaggio anche del peso) e nemmeno quelle “rughe” che, potenzialmente, possono indebolire la struttura.

Descrizione

Telaio: Izalco Max P2T 10 Carbon
Forcella: Izalco Max P2T 10 Carbon T4
Ruote: Campagnolo Kampsin
Trasmissione: Campagnolo Record EPS 22 speed
Gruppo: Campagnolo Super Record EPS 22 speed
Guarnitura: Campagnolo Record 53-39
Pignoni: Campagnolo Super Record 11-25
Freni: Campagnolo Super Record
Manubrio: FIZIK Cyrano R1
Reggisella: FIZIK Cyrano R1 Carbon
Attacco manubrio: FIZIK Cyrano R1
Sella: FIZIK Arione Kium
Colore: Carbon / Fluo Green

Informazioni aggiuntive

Taglia

54

Peso

Kg. 6,5

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Focus Izalco Max Record Eps”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *